La persona più importante

Per chi conosce il mio blog… il nome Manuela non è nuovo.

 

Manu è la concretizzazione di quel sentimento chiamato amicizia.

Manu è la persona più importante che per me esista al mondo.

Manu è quella che io definisco “la mia vita”.

 

Tutto ebbe inizio in terza liceo. Mi ero appena trasferita a Palermo… il primo giorno di scuola avevo una paura… una tensione impressionante (anche se è una cosa alla quale ormai dovrei essere abituata è sempre brutto entrare in una nuova classe dove già tutti si conoscono)

In ogni caso giusto perché sono la solita fortunata… il primo giorno sbagliai classe

Infatti ho una sorella e mio padre invertì le sezioni. Lei doveva andare in 2c invece andò in 2b ed io dovendo invece andare in 3b andai nella sezione c.

Dopo la prima ora… scoprii facendo l’appello che avevo sbagliato classe. Una figura di cacca impressionante. Ma era ancora più brutto dover entrare nella nuova classe, la 3b appunto, e dire al professore “eheh… sono nuova…. Scusi il ritardo.. ma la prima ora l’ho passata in un’altra classe perché altri non sono che una povera deficiente”  logicamente non dissi proprio questo… qualcosina venne da me omessa. Madò ancora ricordo che brutta sensazione. Io provenivo da una classe immensa… 31 persone che però facevano talmente casino da sembrare almeno il doppio… dopo aver parlato con il prof mi girai per dare un fugace sguardo imbarazzato alla classe e rimasi semi scioccata . Non considerando tutti gli sguardi che mi sono ritrovata addosso rimasi colpita dal fatto che la mia futura classe era composta solo da 17 persone . Vi giuro una classe vuota… 9 banchi.. Una tristezza…

In ogni caso mi sedetti nell’ultimo banco (mi chiedevo in quale classe di secchioni fossi capitata…. Ma se di solito si fanno le risse per gli ultimi banchi mah ). Davanti a me c’erano Giovanna (altra persona che per me fu molto importante) con un’altra compagna di classe, e nel banco più avanti Manu ed Andri.

Ancora ricordo il primissimo compito in classe … 3 ½ in biologia… preso da me (dalla mia compagna di banco) e dal banco davanti al mio (dunque anche Giovanna) madonna mia che colpo tremendo. Io che prendo un 3 ½ ???? mi è caduto il cielo sulla testa … per fortuna recuperai bene

 

Come potete già aver intuito tra me e  Manu non vi fu un colpo di fulmine. Non vi fu nessun tipo di attrazione …. Iniziò tutto lentamente.. molto lentamente

L’anello di congiuntura fu Andrea… quando iniziammo ad uscire tutti insieme… la sera

 

Ancora adesso (proprio qualche giorno fa lei stessa me ne parlava in una lettere)  ci ricordiamo la prima telefonata (a dir la verità non era proprio la prima… )Fu una cosa così particolare…. Forse da lì capimmo entrambe che eravamo fatte per condividere tutto ciò che poi abbiamo condiviso.

Credo sia normale (soprattutto quando si è più piccoli) quando una  persona non la si conosce bene trovare un po’ di imbarazzo nel cercarla  (poi per me che sono l’imbarazzo fatto in persona… la sensazione si moltiplica) … così le prime telefonate erano fatte con la scusa dei compiti … da parte di entrambe…

Stavo dicendo.. ricordo ancora una sua frase di quella conversazione… l’enfasi… quasi la gioia con la quale l’aveva pronunciata. Una cosa che mi colpì tantissimo. Come facesse ad esprimere tanta felicità … tanto entusiasmo per una cosa così normale. Dopo avermi chiamata per i compiti, appunto, iniziammo a parlare di altro… ed ad un tratto lei disse “scusa forse ti sto facendo perdere tempo” ed io le risposi che non era così… che mi faceva molto piacere parlare al telefono.. e che avrei potuto continuare anche per ore … e lei scoppio con questa frase “anche a me

Ok detto così lo so che a voi non sembrerà nulla di speciale.. ma la sua voce la sentii io … e fu in questa occasione che mi “innamorai di Manuela”  (ripete per l’ennesima volta non sono lesbica  )

Manuela mi cambiò… probabilmente l’unica persona che ci sia mai riuscita…. Ho imparato tantissime cose… ho imparato ad aprirmi a mostrare di più il mio affetto…. Ciò che provavo (cosa che prima più di adesso cercavo di nascondere a tutti i costi)… con lei ho iniziato a vedere le piccole cose…. Tutti i più piccoli particolari… ciò che potrebbe sembrare insignificante … per farla breve ed essere più chiara Manuela è l’unica persona che sa tutto di me… sa come sono fatta.. cosa odio.. cosa amo… conosce le mie paranoie…. le mie paure….  Davvero tutto. La persona con la quale riesco ad essere pienamente me stessa….

La prima persona alla quale dissi “Ti voglio bene” (giuro la prima ) ….

 

Così piano piano… quasi inconsapevolmente diventammo sempre più amiche…. Sempre più importanti l’una per l’altra….

 

Avendo un bel caratterino entrambe non mancavano i litigi….

Ed è qui che si notava ancora di più l’affetto…. Va beh tolto il fatto che poi si finiva sempre per piangere…. O io o lei…. Più lei (io cerco sempre di resistere il più possibile) … la cosa bella è che mai…. Mai… abbiamo detto qualcosa della quale poi ci si dovesse pentire… sapete capita che quando uno è arrabbiato inizi a sparare a zero…. (questo secondo me è un sintomo molto negativo… perchè se vuoi bene ad una persona per quanto ti possa  aver fatto arrabbiare le potrai rimproverare degli atteggiamenti .. ma non le dirai ami qualcosa di cattivo …che non pensi…. È proprio in questi momenti che si è più sinceri… ) invece i nostri litigi più che litigi di rabbia erano litigi sempre dettati dall’affetto…. Ma la cosa più bella era la consapevolezza che avremmo fatto pace…  come quando si litiga con un familiare…. Noi sapevamo che nonostante il litigio… non sarebbe cambiato nulla… anzi saremmo state ancora più unite….

 

Manu che quando piange…. Inizia a singhiozzare e diventa tutta rossa

Lei che cammina sempre mezza nuda per casa che ogni tanto fa un ruttino ( Manuuuuuu scusa ti sto sputtanando alla grande) … lei che è spontanea in tutto ciò che fa… come se tutto fosse naturale… lei che praticamente non conosce l’imbarazzo…..

lei che ti sorprende giorno dopo giorno.. che trova sempre qualcosa di originale da fare…. Lei che mi ha dato tutto l’affetto che possedesse….. lei che mi faceva sentire importante…. 

Quella che non riesce a toccarsi i piedi perché le fanno impressione… va beh la storia dei calzini puntualmente diversi.. ma non solo… uno nel verso giusto e  l’altro al contrario già l’avevo raccontata….. lei che mi ha insegnato che se vuoi bene ad una persona glielo devi mostrare a tutti i costi… perché la semplice consapevolezza non basta… le persone hanno bisogno di esserne certe…. Lei che agli inizi mi rimproverava.. perché io non riuscivo a mostrarle il mio affetto…. Perché sembravo sempre distaccata…

 

Quanti bei ricordi…. Manu era diventata “la mia famiglia” qualunque problema… qualunque cosa mi fosse successo… per me c’era Manu… Manu che mi avrebbe ascoltato.. Manu che mi avrebbe capito… Manu sempre Manu….

I pomeriggi al cinema (2 o 3 volte a settimana)…. Le nottate al telefono .. subito dopo cena fino alla mezzanotte… a casa sua per vedere un film….. a parlare in camera… a commentare un libro… a parlare di cose che è meglio non raccontare in questa sede

Quando a  cena…. Mi cucinava le cosine…. Madò ricordo ancora quella volta nella quale c’era pure Andrea.. e lei ci aveva fatto gli gnocchi con il sugo…. Insomma era venuta una minestra di gnocchi perché, non so come ci fosse riuscita, ma aveva annacquato tutto il sugo.. e dunque c’erano gli gnocchetti che galleggiavano nell’acqua rossa…. uno schifo impressionante… e noi lì morti dalle risate che mangiavamo sti gnocchi osceni…..

Le tortine che mi faceva trovare quando andavo a  trovarla… fatte da lei… con un aspetto davvero pietoso….. ma buonissime… già perché Manu in tutto ciò che debba avere una certa estetica è disastrosa…. Non sa neanche usare le forbici… vi giuro non riesce a tagliare bene le cose… fa sempre un casino pazzesco…  ed io che mi arrabbiavo… e le dicevo “Manuuuu ma è possibile!!! La prossima volta dillo a  me.. che te le taglio io” …. E quando dormivamo insieme…. Nello stesso letto…. E poi la mattina fare le corse per il bagno….

Il primo viaggio…. A Venezia…. Il viaggio da sogno…. Che come tutte le prime cose.. non si scorderà mai…. Lei che con la sua pazzia…. Un giorno arrivò in classe… e tutta contenta ci disse ragazze… c’è un’offerta 12 euro andata e ritorno in treno per tutta Italia…. Raga andiamo da qualche parte….  Ed io dissi andiamo a Venezia… e lei subito sìììììì Cla andiamo, partiamo…

Domani prendiamo il treno.. stiamo il pome a Venezia e poi torniamo…

Ecco io a  quel punto la presi per psicopatica….. Manu ma tu hai idea di quanto duri il viaggio?

No …..  ma lei era convinta … sì Cla andiamo….

Va beh resta il fatto che poi cercammo un bell’aereo, l’alloggio…. E facemmo un viaggio fantastico… ma lei è fatta così…… lei ha tutte queste idee strane…..

 

 

Vi chiederete perché stia parlando di Manu proprio adesso….

Adesso Manu è a Genova…. Ci sentiamo davvero pochissimo…. Lì non ha il telefono… e proprio ieri.. di mattina mi è arrivato il suo sms nel quale mi diceva che le mancavo, che voleva parlarmi… vedermi… se solo sapesse quanto avrei bisogno io di parlarle…. Dovrei raccontarle un sacco di cose… davvero tante…. Poi alle 19:00 arriva la sua telefonata… al sua vocina tutta felice… “cla sono su messenger” e la mia gioia….

Vado al computer … ma c’era mia sorella. Le dico di lasciarmelo…. che c’era Manuela… che non la sentivo da settimane.. che avevo  bisogno di parlarle….. vi giuro che quella str**** di mia sorella non ne ha voluto sapere….

Sono andata in camera ho chiamato Manu dicendole che non potevamo parlare….. ho chiuso… ed ho iniziato a piangere … i lacrimoni proprio…. Una cosa stranissima…. Avevo troppo bisogno di sentirla… e se penso a mia sorella…. Vi giuro che la strozzerei .. lei che sa cosa sia Manu per me…. Sa che non ci sentiamo… mia sorella che mi fa un dispetto simile….. ed ho pianto per un bel po’…

(miiiii ragà vi giuro che non piango così spesso…… da sto blog sto sembrando una piagnucolona )

 

Uff…. ci sarebbero tantissime altre cose da ricordare…. Ci sono tre anni di esperienze… emozioni… di vita….

E spero di poter continuare ad accumulare ricordi di Manu per il resto della mia vita

 

Ti voglio davvero tanto bene. A presto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La persona più importante

  1. Gabri ha detto:

    Molte persone ignorano quanto un\’amicizia possa dare e.. che possa dare anche di più d\’un amore.. Le tue parole raccontano tutto questo..ed è davvero bello che esistano rapporti simili.Devo dire che Manuela è riuscita benissimo a renderti capace di manifestare il tuo affetto.All\’inizio ho pensato che non fosse facile per te questo.. poi ho scoperto che è vero tutt\’altro!:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...