come mi sento

C’è qualcosa di me, che non riesco ad esprimere…

C’è qualcosa che vorrei scrivere… sì scrivere.. perché scrivere è come sfogarsi…

Quando c’è un problema.. lo scrivi… nel scriverlo lo analizzi lo esorcizzi e così ti senti più leggero.. ma qui non si tratta di un problema…

 

Ogni tanto apro il word, guardo il foglio… poggio le dita sulla tastiera ma…  non ne esce nulla..  così chiudo tutto e vado a  fare altro..

E mi sa che nemmeno sta volta ci riuscirò… sì probabilmente scriverò.. ma poi mi perderò e avrò parlato di tutto fuorché di ciò che vorrei tanto dire…

 

È che ci sono talmente tante cose che mi girano per la testa che non so da dove iniziare…

 

Il tutto nasce da una sorta di apatia che da un mesetto mi circonda…sì perché tutto mi annoia.. tutto è diventato così poco interessante  e privo di stimoli…

 

Mi sento come una maschera addosso che mi estrania da tutto e da tutti… non mi sento partecipe nei discorsi.. mi accorgo che il mio sguardo è spento, il mio sorriso è diverso… insomma non sono io… quasi non ascolto quando mi si parla.. è come se vivessi tutto dall’esterno anzi non vivessi nulla….

Esco… guardo… e non provo nulla… non c’è nulla che mi trasmetta qualcosa…

Quando tu stai bene, sei viva.. lo senti… senti di essere leggera, ti senti euforica.. hai una sorta di gioia dentro che esplode  e ti viene voglia di saltare, di parlare ..e  spari cavolate su cavolate… ridi e i tuoi occhi sono lucidi….

Ora i miei occhi sono opachi… io me li sento opachi e sento tutto molto pesante… ma la cosa più strana è che in tutto ciò… non mi sento depressa… … se  lo fossi allora penserei di essere normale e non mi tormenterei più di tanto… ma il fatto è che io non sto… apatia pura… Mi sento fluttuante… sospesa… in un altro mondo… è come se io non m ritrovassi in questa realtà… IO NON CI SONO

 

ho pure ripreso a leggere… e vi direte e che c’è di male? Per le persone normali nulla… ma per me forse qualcosa di strano c’è….

Il tutto sta nel capire il cosa sia per me leggere… perché mi piace così tanto leggere…

Io sono tormentata dalla lettura…

Per me un libro è un qualcosa di meraviglioso .. indescrivibile… è bello tenerlo tra le mani… guardarlo… sentire la consistenza della pagine e poi odorarlo .. metterlo vicino agli altri e osservarli (mamma mia mi faccio paura da sola) e poi quando lo apro… ed inizio a leggere …

Fateci caso la prima pagina di un libro è quella che si legge con più attenzione… proprio perchè c’è la voglia di scoprire…  leggi la prima, leggi la seconda e ti ritrovi travolto da un turbine di emozioni e di sensazioni… nomi, storie e piangi e ti diverti e ti affezioni

Sono discorsi assurdi questi lo so… e io stessa mi sento una pazza. Mi rendo conto che non riuscirò mai a fare capire  a nessuno cosa significhe per me leggere..  Come si fa  a trasmettere un’emozione… sarebbe tutto più semplice se bastasse sfiorare una persona con un dito e in quel momento infondergli ciò che si sente…

 

Un libro ti permette di vivere tutte quelle vite che non vivrai mai…

 

Questa è la chiave di tutto è questa la risposta. O meglio una delle risposte

Quando leggo io le vivo quelle vite ma l’altra risposta quella più importante è che leggendo e vivendo quelle vite è come se io conoscessi quei personaggi.

E mi innamoro di tutte queste persone così belle, così interessanti… delle persone che ti trasmettono qualcosa. Che ti insegnano qualcosa….  Persone con un contenuto. E così mi chiedo come è possibile che nella realtà non riesca a trovare delle persone così… e poi penso ma chi ha creato tale storia tale personaggio … chi è stato in grado di progettare tutto ciò.. è come se egli stesso sia quel personaggio proprio perchè il personaggio è nato dalla sua mente.. e mi richiedo se lui esiste esisterà altra gente come lui.. e perché io non la trovo…

 

Ma poi il fatto è questo … gente così c’è… è che non si esprime… o meglio si adatta alla massa o a quello che dei ragazzi della nostra età dovrebbero fare… e così si finisce per fare sempre le stesse cose… per pensarla come tutti gli altri… insomma non c’è più originalità in nulla e quindi.. non c’è più nulla che io riesca a  trovare interessante…

Io stessa… sto cambiando… è buffo da dire ma è come se stessi crescendo…

E quindi finisco per fare quello che fanno gli altri…e  a poco a  poco perdo la fantasia…

Le idee se ne vanno…

È che c’è molto di più di una serata passata tra tante persone che non conosci … sì ogni tanto ci vuole sono cose normali… poi figuriamoci io adoro ballare… quindi…

È che poi, proprio perchè manca l’originalità, si finisce per fare solo quello e ti ritrovi per mesi e mesi a frequentare sempre gli stessi posti e sempre le stesse persone… e così.. mentre prima non te  ne accorgevi perchè tutto era nuovo… inizi invece ad osservare e ciò che scopri è talmente deludente che non puoi fare altro che isolarti… vedi gente tutta uguale… un po’ vuota…gente a cui non frega nulla di te…gente della quale non sai nulla e che a sua volta non sa nulla di te… gente anche un po’ frivola… il che ci sta pure.. insomma non è che bisogna essere solo seri e  pallosi… poi abbiamo 20 anni .. dai è anche normale essere così…  è che però bisogna essere completi… avere tutto…

 

non lo so sono pensieri assurdi.. che c’è di male ad uscire? Boo non so come spiegarmi.. resta il fatto che io per ora non mi ritrovo in questa realtà…

 

È che vorrei qualcosa di travolgente.. qualcosa di veramente originale… qualcosa di unico… Qualcosa che non si fa mai.. e che se non la farai adesso non la potrai fare quando sarai più grande…. Bisogna fare cose strane…… cose nuove… scoprire.. provare.. imparare…. Invece niente… scarpettine.. gonnellina… e va beh andiamo a ballare… è tutto apparenza… solo apparenza e la sostanza dove è…?

 

Io voglio parlare con una persona e dire.. “caspita quanto è interessante…” e osservarla  a bocca aperta… e voler continuare a sentire cose dice.. il come lo dice …cosa fa .. come si muove.. come se fosse un libro… quando tu leggi e la storia ti prende… non riesci a smettere volti una pagina e poi l’altra e leggi leggi…. E non vuoi smettere…

 

Mi sa che mi dovrei innamorare… vero?

Sembra facile…

innamorarmi…??  

già sarebbe un miracolo se trovassi qualcuno che mi attiri… poi serve il secondo miracolo… ossia l’essere corrisposti… e poi il terzo miracolo… l’essere completi…

Madò è impossibile…

 

 

 

 

va beh me ne vado a nannuccia …

forse qualcosa stavolta l’ho tirata fuori… ma credo che non sia ancora tutto…

notte

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a come mi sento

  1. Gabri ha detto:

    Credo che il segreto non sia affatto nell\’originalità di quello che fai.
    Si\’.. può riempirti una giornata la cosa alternativa,l\’esperienza nuova.. ma penso sappia anche tu sotto sotto che il sapore della vita è nello scambio con le persone.
    Il gioco sta nel cercarle.. nel trovarle.. nel viverle..e poi non dimenticarle

  2. Sveva ha detto:

    Oh mamma, non so da dove cominciare. Anch\’io, come te, sto fissando la pagina. Ho già cominciato a scrivere questo commento due volte, ma non ero riuscita ad esprimere quello che ho pensato (razionalmente e – soprattutto – irrazionalmente) mentre leggevo il tuo post.
    Da dove iniziare, dunque? Forse dal fatto che anch\’io convivo con l\’apatia che descrivi, e non "da un mesetto". Non esco per mesi, e sto bene lo stesso. Oddio, "bene"…ma cosa vuol dire stare "bene"? Diciamo che sto meno male rispetto a quando esco, magari. La maggior parte delle persone mi prende per pazza. Si chiede come possa fare a rimanere chiusa a casa, a "non vivere i miei 20 anni". C\’è in giro un "assolutismo" incredibile, e quando sto così uscire è peggio: divento ipersensibile a qualsiasi standard; ogni luogo comune mi pare una lama che si diverte a scorrere sulla mia pelle, tutte le cose frivole e senza la sostanza che sogno sono come badilate sulla nuca. 
    Ho sempre avuto un punto di vista un po\’ estraneo a tutto e tutti; ho sempre vissuto le serate "gonnellina, scarpette e via" senza sentirmici del tutto immersa; non sono mai stata in grado di adeguarmi a quella massa di cui parli, e non ho mai capito se ciò è bene o male.
    Non vorrei sembrare "una che se la tira", ma sono conscia di poter dare quest\’impressione, anche per le cose che sto scrivendo.
    Il mio non è uno sguardo sdegnato al mondo dall\’alto del mio piedistallo, ma molte persone pensano che sia proprio così. Pazienza. Io non ci riesco a non pensare, a non notare il piattume generale, a non dissociarmi. In tutti i sensi.
    Non so se è giusto o sbagliato, so solo che fa soffrire. E nello stesso tempo, però, preferisco essere così…convinta di avere anche solo un neurone che non va all\’unisono con il resto del mondo. Preferisco andare in montagna "da sola" e leggere "Il Profumo" di Suskind, trovarmi travolta dal turbinio di sensazioni olfattive e farmi qualche discesa a valle, "da sola".
    Credo che tutto questo sia solo una minima parte delle cose che potrei dirti, ma credo di averti già dato un\’idea (sempre che non ti sei addormentata! :-P).
    Cerca di continuare a guardare ovunque, ma senza mai immergerti del tutto nelle cose: avere una prospettiva mutevole è prezioso. Continua ad innamorarti dei personaggi dei tuoi libri, ma senza chiudere a-priori gli occhi davanti alla realtà. Secondo me non è tanto ciò che fai, quello che conta, e in questo sottoscrivo pienamente quanto detto da Gabriella.
    Se smetti di osservare, hai finito di vivere.
    Un bacio,
    Sveva
     

  3. Daniele ha detto:

    Claudia, hai scritto tante riflessioni una dopo l\’altra, cambiando continuamente argomento.
    Forse ti senti così confusa che non sai da dove iniziare.
    La sensazione di apatia che provi – riferendomi alla parte iniziale del tuo discorso – fa parte anche di me, in certi momenti.
    Penso che faccia parte di tutti, a volte.
    Forse questa sensazione rispecchia semplicemente la mancanza di qualche persona importante accanto.
    Mi trovo molto in sintonia con le riflessioni di Sveva, che mi ha quasi tolto le parole di bocca.
    Avere il "coraggio" di non essere conformi è rischioso, soprattutto alla nostra (soprattutto alla vostra, sigh) età.
    Anche a me piace sognare leggendo un bel libro, ma spesso gli scrittori sono bravi a racchiudere i nostri sogni in un manoscritto, facendoci dimenticare, almeno per un attimo, le sfumature.

  4. Ari ha detto:

    (¯`v´¯)`•.¸.•´¸.•´ ¸.•*¨ ) ¸.•*¨ )( ¸¸.•´ ( ¸¸.•´ (¸¸.•´¯`•—>Hey, ma ciaoooooooooooooooooooooo!!! Vieni a visitare il mio blog? Ti presento il gruppo dei CROMOSOMAX: ho messo una loro canzone nel media player…e sono certa ti piaceranno! Così se fosse e ne avrai voglia ti avviso quando ci sarà il loro prox concerto!!!Grazie mille… Ar|

  5. claudia ha detto:

    Caspita ragazzi che commentoni… 😀
     
    Ciao Svevuccia che paicere sentirti.. non ci si vede da secoli…
     
    Dani io lo avevo detto d essere confusa:D non m sorprende aver parlato di tante cose… forse anche in maniera confusionale…
     
    Cmq è un periodo e passerà…. 😛 poi bisogna anche dire che lo stress da esami fa la sua parte :C
     
    e visto il periodo in bocca al lupo a tutti ;D
     
    Grazie
     
    ciao

  6. Sveva ha detto:

    Crepi il lupo! 🙂 Ed in bocca al lupo anche a te!

  7. Gabriele ha detto:

    ciao mi chiamo gabriele e sono pure io di palermo!ho visto che fai giurisprudenza e dato che il prossimo anno farò scienze politiche volevo scambiare con te quattro parole!questo è il mio contatto per la chat:noodle021@hotmail.it!ciao e spero di sentirti presto e di accorgerti del commento!ciao

  8. Marco ha detto:

    già sarebbe un miracolo se trovassi qualcuno che mi attiri… poi serve il secondo miracolo… ossia l’essere corrisposti… e poi il terzo miracolo… l’essere completi…
    HAI RAGIONE, MA NON TI PUOI ABBATTERE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...